Joannis de TORQUEMADA / Juan de TORQUEMADA – Index Commentariorum Ioannis a Turre Cremata in Decretum

2.000,00

COD: 21572 Categorie: , ,

Descrizione

Joannis de TORQUEMADA / Juan de TORQUEMADA – Index Commentariorum Ioannis a Turre Cremata in Decretum. Theologiae, ac Iuris Canonici Studiosis, apprimè utilis. Sententiae S. Patrum / Ioannis Turre Cremata Cardinalis, in Tractatum de Poenitentia Commentarii. Nicolai Boerij Burdegalensis praesidis additionibus, & summarijs illustrati / Ioannis a Turre Cremata Cardinalis, in Tractatum de Consecratione Commentarii. Nicolai Boerij Burdegalensis in praesidis additionibus, & summarijs illustrati – 1555. Lugduni, excudebat Claudius Servanius; piena pergamena rigida con titoli manoscritti al dorso e quattro nervature; folio, cm 42; 2 voll. più 1 di indici rilegati in 1; 54 cc. nn. 94 cc. 168 cc.; frontespizio e prima carta del volume di indici restaurati, bruniture e lievi fori di tarlo, nel complesso più che buon esemplare; Juan De Torquemada (latinizz. Iohannes de Turre Cremata), teologo domenicano (Valladolid 1388 – Roma 1468). Compiuti gli studi a Parigi, teologo di Eugenio IV al Concilio di Basilea del 1432, partecipò al Concilio di Firenze del 1439; eletto cardinale nel 1439, tenne i vescovati di Cadice, Orense e Leòn. Fu sostenitore del primato del pontefice sul concilio e per la sua vasta operosità di uomo di chiesa e di studioso fu detto da Eugenio IV defensor fidei. La sua opera considerata più importante è la Summa de Ecclesia (1433). Il famoso inquisitore Tomas de Torquemada era suo nipote.. Juan De Torquemada (latinizz. Iohannes de Turre Cremata), teologo domenicano (Valladolid 1388 – Roma 1468). Compiuti gli studi a Parigi, teologo di Eugenio IV al Concilio di Basilea del 1432, partecipò al Concilio di Firenze del 1439; eletto cardinale nel 1439, tenne i vescovati di Cadice, Orense e Leòn. Fu sostenitore del primato del pontefice sul concilio e per la sua vasta operosità di uomo di chiesa e di studioso fu detto da Eugenio IV defensor fidei. La sua opera considerata più importante è la Summa de Ecclesia (1433). Il famoso inquisitore Tomas de Torquemada era suo nipote.