Compendio Historico dell'Origine, Accrescimento, e Prerogative delle Chiese, e Luoghi Pij della Città, e Diocesi di Ferrara, e delle Memorie di que' Personaggi di pregio, che in esse son sepelliti: in cui incidentemente si fa menzione di Reliquie, Pitture, Sculture, ed altri ornamenti al decoro così di esse Chiese, come della Città appartenenti. Opera non meno curiosa, che dilettevole descritta per D. Marc'Antonio Guarini Ferrarese, Beneficiato nella Catedrale, a' Santi Giorgio, e Maurelio Martiri Protettori della Città, ed al Commune di lei dedicata / Supplemento al Compendio Historico del Signor D. Marc'Antonio Guarini Ferrarese opera di Monsignor Andrea Borsetti Ferranti Protonotario Apostolico in cui si contiene l'origine, & accrescimento delle Chiese di Ferrara. fino all'anno 1670, con altre degne memorie. All'Illustriss. & Eccellentiss. Sig. March. Giulio Cesare Nigrelli senatore di Roma / Pitture e Scolture che si trovano nelle chiese, luoghi pubblici, e sobborghi della città di Ferrara

Compendio Historico dell’Origine, Accrescimento, e Prerogative delle Chiese, e Luoghi Pij della Città, e Diocesi di Ferrara, e delle Memorie di que’ Personaggi di pregio, che in esse son sepelliti: in cui incidentemente si fa menzione di Reliquie, Pitture, Sculture, ed altri ornamenti al decoro così di esse Chiese, come della Città appartenenti. Opera non meno curiosa, che dilettevole descritta per D. Marc’Antonio Guarini Ferrarese, Beneficiato nella Catedrale, a’ Santi Giorgio, e Maurelio Martiri Protettori della Città, ed al Commune di lei dedicata / Supplemento al Compendio Historico del Signor D. Marc’Antonio Guarini Ferrarese opera di Monsignor Andrea Borsetti Ferranti Protonotario Apostolico in cui si contiene l’origine, & accrescimento delle Chiese di Ferrara. fino all’anno 1670, con altre degne memorie. All’Illustriss. & Eccellentiss. Sig. March. Giulio Cesare Nigrelli senatore di Roma / Pitture e Scolture che si tro

1.700,00

1 disponibili

Scheda Tecnica

Anno

1621 – 1670 – 1770

Autore

Marc'Antonio GUARINI / Andrea BORSETTI / Cesare BAROTTI

Editore

Ferrara, presso gli heredi di Vittorio Baldini / in Ferrara, per Giulio Bolzoni Giglio, Stampator Episcopale / in Ferrara, appresso Giuseppe Rinaldi

Formato

8°, cm 20

Rilegatura

pregevole legatura in mezza pelle rossa con titoli e fregi dorati impressi al dorso e piatti marmorizzati, taglio a spruzzo

Stato Conservazione

lievi tracce d'uso alla rilegatura e piccolo restauro al frontespizio del vol. I, nel complesso ottimo esemplare

Volumi

3 voll. rilegati in 1

Pagine

pagg. (16) 475 (1); (8) 284; 223 (1)

Note

VOLUME GUARINI: frontespizio (con piccolo restauro) con marca tipografica incisa; testo in italiano e latino; glosse editoriale; vignette, capilettera e finali incisi / VOLUME BORSETTI: imprimatur; vignette, capilettere e finali incisi; frontespizio con marca tipografica; stemma arcivescovile di Ferrara inciso a pag. 282 / VOLUME BAROTTI: vignette, capilettera e finali incisi

Descrizione

Marco Antonio Guarini, o Marcantonio Guarini (Ferrara, … – …), è stato uno storico e letterato italiano vissuto tra la fine del Cinquecento e l’inizio del Seicento, nipote di Battista Guarini e autore del Compendio Historico e dell’opera Famiglie illustri della città di Ferrara.Esaustiva trattazione sul patrimonio chiesastico ferrareseBAROTTI, Cesare. – Nacque nel 1728 a Ferrara da Giovanni Andrea e Elisabetta Lollio. Ordinato sacerdote verso il 1747, risiedette quasi sempre in patria, ove, seguendo l’esempio del padre e del fratello Lorenzo, si occupò della letteratura, dell’arte e della storia cittadina. Ma, assai meno dotato d’ingegno e di dottrina, non seppe superare i confini dell’erudizione locale, ed anche in questa fu soltanto un accurato raccoglitore di documenti e di notizie. Del resto, quasi tutte le sue opere giacciono manoscritte nella Biblioteca Ariostea di Ferrara, di cui fu nominato, prefetto da Clemente XIV nel 1771, in sostituzione del padre.La sola opera a stampa uscita sotto il nome del B. è una guida artistica di Ferrara dal titolo Pitture e scolture che si trovano nelle chiese, luoghi pubblici e sobborghi di Ferrara,Ferrara 1770,che se al Cicognara parve ben fatta… ma che per le mutazioni che hanno messo sossopra l’Italia si è resa poco servibile, per noi invece è preziosissima, dando notizia di molti edifici scomparsi e di moltissimi artisti che operarono in Ferrara. La guida è preceduta da una storia dell’arte ferrarese condotta in gran parte su documenti inediti, e assai lodata dal Tommaseo.Lasciata per ragioni di salute la direzione della Biblioteca Ariostea, si ritirò nel 1779 a vita privata. Ma non abbandonò gli studi, collaborando col fratello Lorenzo alla stesura delle biografie degli uomini illustri della sua città e soprattutto alla Serie dei vescovi e degli arcivescovi di Ferrara edita nel 1781 Sotto il nome di Lorenzo, ma che questi riconobbe pubblicamente come opera del B., almeno quanto alla raccolta dei materiali.Morì in Ferrara il 23 genn. 1782.

0
Connecting
Please wait...
Invia Messaggio

Spiacenti non siamo al momento online. Lasciate un messaggio e verrete contattati il prima possibile!

Nome
* Email
* Messaggio
Live Chat

Hai bisogno di aiuto? Compila i campi e chatta con il nostro staff!

Il tuo nome
* Email
* Vorresti informazioni per....
Live chat Online!
Feedback

Help us help you better! Feel free to leave us any additional feedback.

How do you rate our support?