Claudio TOLOMEO – La Geografia di Claudio Tolomeo Alessandrino – 1561

8.250,00

1 disponibili

Descrizione

Claudio TOLOMEO – La Geografia di Claudio Tolomeo Alessandrino, nuovamente tradotta di Greco in Italiano, da Girolamo Ruscelli, con Espositioni del Medesimo, particolari di luogo in luogo, & universali sopra tutto il libro, et sopra tutta la Geografia, ò modo di far la descrittione di tutto il mondo. Et con nuove et bellissime figure in istampe di rame, ove, oltre alle XXVI antiche di Tolomeo, se ne son’aggiunte XXXVI altre moderne. Con la carta di navicare, et col modo d’intenderla, et d’adoperarla. Aggiuntovi un pieno discorso di M. Gioseppe Moleto Matematico. Nel quale si dichiarano tutti i termini & le regole appartenenti alla Geografia. Et con una nuova et copiosa Tavola di nomi antichi, dichiarati co i nomi moderni, et con molte altre cose utilissime et necessarie, che ciascuno leggendo potrà conoscere. Al Sacratissimo et sempre felicissimo Imperator Ferdinando Primo  // (PARTE SECONDA:) Espositioni et introduttioni universali, di Girolamo Ruscelli sopra tutta la Geografia di Tolomeo. Con XXXVI nuove Tavole in istampe di rame, così del mondo conosciuto dagli antichi, come del nuovo. Con la carta di Navicare, & con più altre cose intorno alla Cosmografia, così per mare, come per terra  // (PARTE TERZA:) Discorso Universale di M. Gioseppe Moleto Matematico. Al Signor Federigo Morando, nel quale son raccolti, et dichiarati tutti i termini, et tutte le regole appartenenti alla Geografia – 1561. In Venetia, appresso Vincenzo Valgrisi. Piena pergamena rigida di poco successiva con titoli dorati impressi su tassello in pelle applicato al dorso; 8°, cm 22,3 x 16; 3 parti in 1 volume: pagg. (8) + 358 + (2) + (104) + (128 cc.) + 47; rari ed ininfluenti piccoli fori di tarlo estinto, restauri integrativi al primo frontespizio e all’ultima pagina (applicazione di lembi di carta per integrare un precedente ritaglio, probabilmente in corrispondenza di una vecchia nota di appartenenza), alone al margine esterno delle carte, mai invasivo, presente bene o male per tutto il volume, legatura solida ma leggermente più ‘aperta’ in corrispondenza della seconda parte dell’opera, carte geografiche tutte rinforzate in corrispondenza della piega al retro, nel complesso buon esemplare. Triplice frontespizio con marca tipografica valgrisiana; capilettera xilografici parlanti; testo anche in corsivo; 13 figure xilografiche nel testo; 64 tavole geografiche (cm 21,5 x 28, misura del foglio) a doppia pagina fuori testo, in ordine errato, tutte rilegate insieme con la carta nautica all’inizio, poste dopo la parte seconda, ma tutte presenti; anche la ‘tavola’ e la ‘dichiaratione’ rilegate erroneamente dopo la seconda parte. Nota di appartenenza Baruffaldi (presumibilmente Ambrogio, matematico ferrarese). Prima edizione valgrisiana della traduzione del Ruscelli che riporta la carta del mondo separata in due emisferi oltre alla bellissima carta nautica

Informazioni aggiuntive

Peso 1 kg