Ascanio PIO DI SAVOIA – L’Andromeda – 1639

18.500,00

1 disponibili

Descrizione

Ascanio PIO DI SAVOIA – L’Andromeda di D. Ascanio Pio di Savoia. Cantata, e combattuta in Ferrara al carnevale dell’anno 1638 [unito a:] Trattenimento festivo dato alle Signore Dame, e Nobiltà di Ferrara dall’Eminentiss.mo Sig. Card. Acciaioli Legato in occasione della solita Festa di San Maurelio Protettore della Città l’anno 1689 – 1639 / 1689. In Ferrara per Francesco Suzzi Stampator Camerale / In Ferrara, per Bernardino Pomatelli. Cartone coevo rustico, con nervi a vista in corrispondenza delle cerniere e tracce di titoli manoscritti; 4°, cm 32; due opere legate insieme; pagg. 20 (Trattenimento); pagg. (12) + 132 (L’andromeda); mancanza di circa 5 cm al dorso, margini interni delle carte dei primi due fascicoli dell’Andromeda rinforzati, 1 carta staccata dal corpo testo e 6 carte con strappetti di lieve/trascurabile entità, ma del tutto integre, legatura leggermente allentata, nel complesso copia molto buona. Il fascicolo “Trattenimento…” riporta la marca tipografica con stemma vescovile e capilettera ornati. L’Andromeda riporta un bellissimo frontespizio inciso all’acquaforte con cavallo alato che sovrasta una fonte ed una fontana, ove è riportato il titolo dell’opera e l’autore dei soggetti delle incisioni, ossia l’architetto e scenografo ferrarese Francesco Guitti; fregi e capilettera xilografati; testo inquadrato in doppio filetto; 15 splendide tavole, sempre all’acquaforte, più volte ripiegate raffiguranti le scene dello spettacolo all’interno della maestosa scenografia architettonica. Prima, sontuosa e rara edizione commemorativa. L’Andromeda venne composta da Pio di Savoia nel 1638 in occasione del Carnevale e dello sposalizio del Marchese Cornelio Bentivoglio e Costanza Sforza. L’Andromeda venne rappresentata, per musica di Michelangelo Rossi, nella Sala delle Commedie, all’interno del Palazzo Ducale. Le incisioni presenti nell’opera testimoniano la grandiosa scenografia allestita dal Guitti. Il ‘Trattenimento’, qui legato insieme e prima dell’Andromeda, riporta invece “Informazione intorno alla macchina di S. Maurelio fatta dal sig. dott. D. Giulio Cesare Grazzini” e “Il trionfo degli incanti amorosi . componimento poetico di Carlo Enrico S. Martino”

Informazioni aggiuntive

Peso 1 kg